fbpx

La palestra blocca la crescita. Assolutamente no! Solo una leggenda…

la palestra blocca la crescita

“La palestra blocca la crescita?”. Questa domanda/affermazione, figlia di vecchie convinzioni e disinformazione del passato, continua purtroppo a perseverare nell’ambiente dello sport e dell’allenamento da molti anni, soprattutto per ciò che riguarda il lavoro con i sovraccarichi.

Nel seguente articolo, cercherò di affrontare questo delicato argomento, sul quale ricevo spesso molte domande, sia da parte di genitori direttamente interessati, che anche da semplici lettori. In realtà si trovano sempre vari topic sparsi per il web, con discussioni anche molto accese a riguardo.

Tagliamo subito la testa al toro: la risposta alla domanda è assolutamente NO!

Tutto ciò è principalmente frutto di una vecchia credenza popolare sbagliata. E cercherò di farti capire il perché e da dove sia nata questa distorta informazione.

Partiamo da un concetto che è bene chiarire fin da subito:

L’attività sportiva non può in alcun modo influenzare negativamente la crescita di un adolescente.

Nessun esercizio ginnico-sportivo può impedire lo sviluppo scheletrico. Ognuno raggiungerà la statura prescritta e cioè quella geneticamente trasmessa dai genitori. Non ci sono sport che bloccano la crescita, anzi qualsiasi sport aiuta lo sviluppo generale di un individuo.

Per cui, non è assolutamente vero che allenarsi con i pesi può compromettere la lunghezza delle ossa, non è assolutamente vero che la palestra blocca la crescita. Queste sono affermazioni prive di ogni fondamento, tramandate da vecchie convinzioni, catalogabili come i più beceri falsi miti. E probabilmente credo anche di aver capito da dove possano aver avuto origine.

In linea del tutto teorica, qualcuno potrebbe aver inteso male e riportato poi in maniera “personalizzata“, il fatto che somministrazioni di testosterone, in bambini con determinate patologie, possono bloccare e saldare le epifisi delle ossa e di conseguenza compromettere la crescita in lunghezza delle ossa lunghe. Ora, da questo, a pensare che il testosterone eventualmente stimolato con l’attività fisica, possa in qualche modo essere coinvolto in uno scenario simile… beh diciamo ce ne vuole davvero molta di fantasia!

Secondo alcuni studi fatti da scienziati come Hueter e Volkmann, l’utilizzo dei pesi porterebbe anzi a una maggior compattezza ossea e uno sviluppo più omogeneo.

Altri studi controllati, hanno dimostrato come un lavoro di forza in età scolare, possa determinare notevoli benefici sulla struttura ossea. In particolare, su soggetti sottoposti ad allenamento protratto per almeno un anno, è stato rilevato un incremento nella densità ossea di almeno il 5%. Le conseguenze di questo sulla vita adulta sono un grande presupposto di prevenzione anche per un’eventuale demineralizzazione.

“L’allenamento della forza nei bambini non solo è sensato, ma è necessario se si vuole aumentare la capacità di carico e garantire uno sviluppo continuo delle prestazioni”. (Oltmanns 2011, Thomas 2012).

“L’allenamento della forza aiuta lo sviluppo dello scheletro e previene sovrappeso e traumi”. (Fleck & Kraemer 1997 e 2005).

Un bambino è 150 volte più esposto al rischio di traumi giocando a calcio (soprattutto quello amatoriale) che non con allenamenti di forza. Con questo non sto dicendo che si debba evitare di farli giocare a calcio, anzi, gli sport di squadra, nell’infanzia e adolescenza, sono sicuramente utili e comportano molti benefici per tanti motivi. Serviva solo per fare un ovvio paragone.

La palestra blocca la crescita? Meglio corpo libero?

Spesso poi si dice: “meglio allenamento a carico naturale”. Anche questo discorso, in riferimento all’età puberale, può essere facilmente contraddetto (esattamente come l’affermazione che “la palestra blocca la crescita”) pensando soltanto al fatto che vi è un’impossibilità nel dosare il carico da parte del soggetto.

Ad esempio, in esercizi come piegamenti sulle braccia (push-up), parallele (sapessi quanta gente si sfonda le spalle con i dip…) ecc., lo sforzo che dovrà sostenere il soggetto, non potrà essere modulato (il peso corporeo è quello!) e così il ragazzo sarebbe sottoposto a probabile eccessivo stress muscolare, tendineo e articolare.

Lavorando invece con un peso adeguato e con determinati esercizi mirati (e personalizzati), si può dosare il carico, decidere i movimenti corretti da eseguire e creare di conseguenza un graduale e corretto adattamento allo sforzo.

La palestra blocca la crescita

Chiaramente dovrebbero essere evitati lavori sui massimali!

Benefici dell’allenamento per la forza negli adolescenti

Quello che sicuramente si può ottenere da un allenamento di questo genere, è una modificazione positiva dello stato di salute, un miglioramento della composizione corporea, uno sviluppo di tronco e addome, che avranno funzione preventiva verso atteggiamenti posturali errati e condizionati dalle età future.

Ricordiamoci poi che il miglioramento fisico regala anche molti benefici mentali e psicologici. L’allenamento per la forza può migliorare l’autodisciplina, avvicinando il giovane a un atteggiamento sportivo e sano, anche per quanto riguarda l’alimentazione. Può aumentare la fiducia e l’autostima, soprattutto in quegli anni un po’ più delicati nella formazione di un carattere. Può essere inoltre un ottimo mezzo per scaricare stress e tensioni.

Tutto questo dovrebbe essere ovviamente supervisionato da personale competente che sappia come comportarsi, cosa proporre e riesca a valutare in maniera oggettiva il soggetto in questione.

Non esiste un limite effettivo per definire con precisione un’età in cui intraprendere l’allenamento per la forza, perché questo è sempre soggettivo e dipende dal singolo individuo e dalla sua fase di sviluppo. In ogni caso, gran parte degli adolescenti è fisicamente abbastanza matura per intraprendere l’allenamento per la forza in età giovanissima.

In questo interessante studio, si è visto che un allenamento per la forza con i sovraccarichi, su adolescenti tra i 9 e gli 11 anni, non solo ha modificato la composizione corporea dei soggetti, riducendo la massa grassa e aumentando quella magra, ma il contenuto minerale osseo totale era aumentato. In altre parole:

Non solo le ossa non soffrono ma si irrobustiscono!

“Soggetti di età giovanissima ottengono miglioramenti della loro struttura fisica con l’allenamento per la forza, irrobustendo la componente muscolare e aumentando la densità ossea. La paura dell’allenamento pesi nei bambini è infondata”. (Dr. Antonio Parolisi – docente ISSA, Osteopata e dr. in Scienze Motorie).

Quindi, alla luce di tutto ciò che abbiamo visto finora, ti sembra ancora che si possa affermare che la palestra blocchi la crescita? Assolutamente no! Ma le cose vanno fatte con criterio e attenzione…

Il periodo evolutivo è particolarmente adatto allo sviluppo della forza tramite l’allenamento. Qui è importante valutare attentamente l’età biologica (ossia lo sviluppo psico-fisico) piuttosto che l’età cronologica, con occhio di riguardo alla struttura corporea (tendini, legamenti ecc.). Estrema attenzione andrà prestata alla postura del soggetto durante l’esecuzione degli esercizi, che dovranno avere schemi motori impeccabili.

Una cosa da evitare è sicuramente quella di bruciare le tappe, sollevando più carichi di quelli che il ragazzino sia in grado di sostenere, poiché va ricordato che ogni sforzo tende a gravare e scaricare sulla colonna vertebrale. Andare quindi ad agire con sovraccarichi errati, su una struttura ossea ancora in crescita, può semmai aumentare il rischio di fratture e traumatismi di vario genere. Però l’eventuale infortunio, in questo caso, non sarebbe dato certo dall’allenamento con i pesi in sé, ma soltanto da una cattiva gestione del lavoro e del soggetto.

Un programma di allenamento di tipo estensivo, caratterizzato da esercizi di tipo concentrico, con un adeguato numero di ripetizioni, dà al bambino lo stimolo per la formazione della forza in età adulta.

Sicuramente si sconsiglia di arrivare al cedimento o all’incapacità muscolare ma più ragionevolmente fermarsi qualche ripetizione prima (buffer). La progressione della resistenza dovrebbe essere di circa l’1- 2% nel corso degli allenamenti e comunque sempre rispettando le sensazioni dell’adolescente.

Per ridurre ulteriormente il rischio di infortuni è consigliabile evitare di superare i 40 minuti di allenamento (anche 20/30′, in soggetti meno allenati o fisicamente meno prestanti) suddividendo il lavoro su 3 giorni a settimana, non consecutivi, proprio per rispettare i processi di recupero e non sollecitare troppo articolazioni e tendini.

Falsi miti, controsensi e realtà dei fatti

Eppure, nonostante tutte queste informazioni, ancora oggi la società, rimasta con la mentalità negli anni ’80, soprattutto in Italia, tende ad osservare e giudicare con occhio sbagliato, ignorante o poco attento e obiettivo, quella che invece è la realtà dei fatti. E così tra i tanti controsensi, l’allenamento con i pesi per i più piccoli, viene visto come un tabù, se non addirittura pericoloso e dannoso. Però poi viene considerato normale che debbano portare zaini pesanti, magari per chilometri, 5 giorni a settimana.

Ricordo che nelle linee guida del Ministero della Salute, il peso dello zaino, non dovrebbe superare il 10-15% del peso dell’alunno.

postura e zaini pesanti

I problemi seri e ricorrenti, derivano proprio da POSTURE ERRATE MANTENUTE NEL TEMPO.

E così, in queste occasioni, come quando si osservano ad esempio video di bambini che eseguono uno squat o uno stacco da terra, salta sempre fuori il commentatore medio da Social, disinformato e ignorante:

  • “Povera schiena, chissà quando sarà più grandeeeh1!1!”
  • “Vergogna! A far lavorare i bambini con quei pesi! Poi li ritroveremo dagli specialisti!”
  • “Eh ma i bambini si devono divertire!”
  • Il lavoro con pesi fa male in tenera età…
  • La palestra blocca la crescita…

Il grosso problema è che purtroppo, lì in mezzo (agli ignoranti), ci sono anche certi cosiddetti “specialisti”! (per fortuna non tutti). Che poi sono anche quelli che tirano fuori ancora certe assurdità che fanno sanguinare gli occhi e le orecchie, del tipo che i pesi fanno male (a prescindere, a qualsiasi età) consigliando magari il nuoto che dovrebbe essere la panacea di tutti i mali.

Hai presente no? “Nuoto sport completo”… “Il nuoto fa bene alla schiena”… “cura la scoliosi”. ecc. Tutte affermazioni completamente false e finalmente, totalmente smentite (alla ISSA lo diciamo da circa 20 anni).

La realtà è che i bambini di oggi vivono di pigrizia, sedentarietà e cibi spazzatura. Non si muovono! Tra qualche anno raggiungeranno il grado zero di capacità motorie. Forse è il caso di valutare bene ciò che si giudica come non sano o addirittura “pericoloso” . E soprattutto, aggiornarsi su quelli che sono gli studi più recenti in fatto di allenamento in età adolescenziale.

Per oggi mi fermo qui, ho voluto chiarire più che altro il discorso iniziale, rispondendo nello specifico al quesito: la palestra blocca la crescita”. Nel prossimo articolo vedremo più nel dettaglio quali sono le attività consigliate, in base alle varie fasi adolescenziali e parleremo anche di carichi adatti, con tanto di numeri. Puoi trovarlo qui.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo su Facebook!

Marco Ferrari - Author

Personal Trainer certificato ISSA, motivatore e grande appassionato di sport e cultura fisica. Specializzato in allenamento e corretta alimentazione sportiva. Muscoli e nutrimento impeccabile, sono il segreto per salute, prestanza e longevità. Ma ognuno necessita del suo programma...

86 Comments

  1. Dario | 16 Febbraio 2013 at 15:00
     

    Sono d’accordo sul fatto che la palestra non blocca la crescita in età evolutiva a patto che venga fatta con un carico adeguato.

    • Marco Ferrari | 16 Febbraio 2013 at 15:08
       

      Ciao Dario.
      Grazie del commento. Certo, i carichi devono essere adeguati, come ho detto, la palestra come qualunque altro sport, non può incidere sulla lunghezza degli arti. Ovviamente andrà sempre posta attenzione per quanto riguarda un organismo in fase di crescita le cui strutture (tendini, legamenti, dischi vertebrali ecc) non sono ancora in grado di sostenere determinati lavori.

  2. Giuseppe | 16 Febbraio 2013 at 20:15
     

    Grande Marco!!! proprio l’articolo che ti avevo chiesto! Leggete ignoranti leggete!

  3. Giuseppe | 16 Febbraio 2013 at 20:17
     

    Questo articolo lo manderò a decine e decine di miei amici convinti che il fitness, il BB e l’allenamento con i pesi in generale “bloccano” o “rallentano” lo sviluppo generale del corpo umano! Ma ragionate ca***, come può una semplice attività fisica modificare il DNA??? Ma vi rendete conto???

    • Marco Ferrari | 16 Febbraio 2013 at 20:59
       

      😉 purtroppo le convinzioni limitanti e sbagliate fanno sempre in fretta a girare…basta una voce distorta e il danno è fatto.
      Grazie per l’apprezzamento

  4. Franco | 4 Giugno 2013 at 13:28
     

    Infatti i campioni di ginnastica quando finiscono giocano a Basket

  5. Eugenio | 8 Luglio 2013 at 11:36
     

    Ciao, senti volevo un’informazione…Premetto che sono uno dei tanti che da sempre è stato terrorizzato dallo spauracchio secondo cui la palestra mi avrebbe fatto rimanere basso, ma questo articolo mi tranquillizza. Volevo però porti una domanda, io ho 18 anni e sono alto 1,74. In palestra io lavoro proprio a sfinimento, i carichi che utilizzo sono elevati e le serie sono seguite dal trainer, per evitare di fare movimenti sbagliati e non farmi male, ma per poter tuttavia sollevare un carico consistente. Ora ricordo di aver letto che è proprio l’andare a sfinimento, o comunque l’usare carichi consistenti che potrebbe provocare il blocco e il saldamento delle epifisi, conseguentemente alla gran quantità di testosterone che si libera in seguito all’attività fisica…Ma questo potrebbe capitare anche a me? Perchè crescere ancora qualche centimetro non mi dispiacerebbe affatto ma rosico pure se devo fare esercizi blandi in palestra, a me piace lavorare forte e crescere muscolarmente, e se devo spingere al 40/50% non ci vado proprio…Sono da tanto tempo diviso fra queste 2 cose…Sai consigliarmi?

    P.S.:tutto questo perchè so che la crescita dei maschi prosegue fino ai 21 anni, io ne faccio 19 a ottobre

    • Marco Ferrari | 8 Luglio 2013 at 16:38
       

      Ciao Eugenio,
      a 18 anni non è sicuramente il caso di lavorare al 40-50%, questo lo capirai anche tu. Quel discorso delle epifisi era nato soprattutto per via di un introduzione di testosterone sintetico a cui erano sottoposti ragazzi adolescenti, per altri motivi di salute, che come risultato dava questi problemi. Ora da lì a pensare a un intervento così massiccio di testosterone endogeno fino a creare tutto ciò problemi la vedo un pochino dura…A mio avviso dovresti allenarti secondo le tue possibilità. Questo è sempre il migliore dei modi per regolarsi e significa niente cheating, niente negative o metodi che vadano “oltre la propria condizione”.
      In ogni caso leggi anche quest’articolo: https://www.muscolarmente.com/eta-giusta-per-allenarsi-con-i-pesi-allenamento-bambini-e-adolscenti/
      Saluti
      Marco

  6. andree | 7 Gennaio 2014 at 20:57
     

    secondo me un adolescente che non ha ancora finito la fase di sviluppo non deve toccare un peso in palestra ma fare flessioni, adominali, tricipiti e per gambe e gemelli perché se uno fa roba leggera e ogni giorno aumenta almeno dell’1% alla fine dell’anno avrà raggiunto un buon risultato; poi anche la piscina aiuta molto nel dilatamento della schiena e spalle e fa lavorare tanti muscoli e di tutto questo non si otterrà nulla se non si ha una buona alimentazione e tanto riposo!!!

    • Marco Ferrari | 7 Gennaio 2014 at 22:08
       

      Ciao Andree, grazie per aver lasciato il commento. Vedi il fatto è che queste cose non funzionano a “secondo me“…ci sono dati e studi ben precisi svolti su centinaia di soggetti che indicano quanto ho riportato nell’articolo. Ripeto quanto ho detto che nessun esercizio ginnico-sportivo può impedire lo sviluppo scheletrico, queste sono vecchie credenze popolari sbagliate, derivanti dal pensiero che somministrazioni di testosterone in bambini con determinate patologie, potessero bloccare e saldare le epifisi e di conseguenza compromettere la crescita in lunghezza delle ossa lunghe.
      Anche parlare di allenamento a corpo libero è limitante e non corretto, poiché il peso corporeo per alcuni soggetti potrebbe anche essere eccessivo, mentre con l’impiego di sovraccarichi adeguati, vi è la possibilità di personalizzare il lavoro. Tutto va ovviamente affrontato con criterio e per gradi. Ho parlato in maniera più specifica di questi argomenti e anche delle varie fasce di età in quest’altro articolo, se vorrai approfondire: https://www.muscolarmente.com/eta-giusta-per-allenarsi-con-i-pesi-allenamento-bambini-e-adolscenti
      Saluti
      Marco

  7. Lucas | 31 Gennaio 2014 at 20:36
     

    Ciao Marco:) volevo chiederti,facendo esercizi da 12 ripetizioni per 3 volte mantendo il carico fermo per 3-4 secondi,è possibile farlo in superserie con un altro esercizio o è già pesante di suo?
    Spero di essermi spiegato bene,ad esempio…faccio spinte manubri,e sto 3-4 secondi su e poi scendo,e poi subito dopo fare la superserie croci ad esempio? Ciao:)

    • Marco Ferrari | 1 Febbraio 2014 at 12:11
       

      Ciao Lucas, direi che quello è già un allenamento abbastanza pesante di per se. Tieni presente che in una serie un muscolo dovrebbe essere stressato per 40-60 secondi…Io più che fermarmi in posizione, impiegherei più tempo proprio nell’esecuzione rallentandola
      Marco

      • Lucas | 2 Febbraio 2014 at 12:06
         

        Ok Marco…e tra una serie e l’altra basta un minuto di recupero facendono da 8 a 12? O farne di più?

        • Marco Ferrari | 2 Febbraio 2014 at 12:27
           

          Per l’ipertrofia i recuperi devono essere incompleti quindi tra 60 e 90 secondi massimo

          • Lucas | 2 Febbraio 2014 at 15:02
             

            Ok grazie Marco 🙂

  8. MisterX | 15 Febbraio 2014 at 14:35
     

    Ciao Marco ho 13 anni e se posso sollevare 5 kg e per me e poco però nn sono molto alto e se li faccio senza sforzarmi potrebbe aumentare l’altezza?

  9. MisterX | 15 Febbraio 2014 at 14:56
     

    E poi posso fare tutti gli addominali che voglio oppure ci potrebbe essere qualcosa Di dannoso??

    • Marco Ferrari | 16 Febbraio 2014 at 10:26
       

      Ciao MisterX, come ho spiegato bene nell’articolo, non c’è nulla che possa modificare l’altezza di un soggetto, quello è stabilito dalla genetica. Tuttavia con carichi inadeguati, possono esserci problemi alle articolazioni. A 13 anni puoi allenarti ma devi essere sempre seguito da un istruttore competente, sveglio e soprattutto moderno , mai fare da soli. Addominali? Farne “tanti” non serve, vanno fatti quelli giusti. Troppo può creare problemi di postura a seconda dell’esercizio scelto, ma non solo a te, questo vale anche per soggetti adulti.
      Saluti
      Marco

  10. Francesco | 27 Febbraio 2014 at 18:17
     

    Ciao Marco, sono un ragazzo quasi sedicenne pratico lancio del disco da circa due anni, sono 1.77 e peso 78 kg. Contemporaneamente all’atletica cominciai l’attività di sollevamento pesi. I e miei genitori abbiamo notato un forte rallentamento o blocco della crescita dall’inizio di tale disciplina. Non che io creda a certe dicerie, soprattutto dopo aver letto il tuo articolo, ma cosa può essere dovuto il fatto che dalla terza media non ho messo nemmeno un cm ?

    • Marco Ferrari | 27 Febbraio 2014 at 22:41
       

      Ciao Francesco, come ho detto nell’articolo, non esiste nessuna disciplina sportiva che possa in qualche modo impedire o limitare la crescita, qualunque ortopedico con la testa sul collo confermerebbe questa realtà.
      La crescita e lo sviluppo in altezza sono stabiliti unicamente dalla genetica. Quello che invece può accadere, se gli allenamenti non sono pianificati correttamente e i carichi non sono adeguati alla struttura del soggetto, sono eventuali danni alle strutture cartilaginee e articolari, con il rischio di fratture e traumi vari.
      In tal caso mai applicare il fai da te e farsi sempre seguire da istruttori competenti e preparati.
      Saluti
      Marco

      • Francesco | 28 Febbraio 2014 at 13:58
         

        Capisco… onestamente io non ho avuto altro che benefici dal sollevamento pesi, ho migliorato la postura, un fisico discreto…. solo che non so più che pensare, sono sempre stato il più alto di tutti, terza media compresa. Mi da fastidio vedere i miei compagni, in seconda superiore che continuano crescere, raggiungedomi e superandomi. Mio madre era convinta che mi sarei fatto più alto di mio fratello e invece non l’ho mai raggiunto. Secondo te, considerando che non cresco da due anni, posso crescere ancora ? Mi basterebbe 1.80 a questo punto…

        • Marco Ferrari | 28 Febbraio 2014 at 14:31
           

          Posso capire le tue preoccupazioni, tuttavia questa è una domanda che non può avere risposta…nessuno potrà mai prevedere il tuo potenziale di crescita, mi dispiace.

  11. Michele | 1 Marzo 2014 at 18:43
     

    Sei assolutamente sicuro di quello che dici ? Che titolo di studi hai ?

    • Marco Ferrari | 2 Marzo 2014 at 15:41
       

      Ciao Michele, benvenuto. Le mie certificazioni sono tutte esposte nella sezione chi sono…sono certo di quello che dico, semplicemente perché questi non sono concetti che si è inventato Marco Ferrari o che si è sognato una notte, quindi il mio titolo di studio ti serve a poco…ma sono concetti che ho riportato in quanto ci sono degli studi ufficiali che puoi anche andare a ricercare tra quelli di Hueter-Volkmann. O ancora meglio se vuoi approfondire l’argomento, nell’altro articolo ho parlato anche di carichi specifici in base all’età, grazie a uno studio ufficiale (Journal of Strength & Conditioning Research: February 2013 – Volume 27 – Issue 2 – p 357–362).
      In ogni caso se rimangono dei dubbi invito a chiedere conferma a un ortopedico che sia possibilmente aggiornato e specializzato anche in medicina dello sport e soprattutto che non sia possibilmente del 1950.
      Saluti
      Marco

  12. Max | 4 Aprile 2014 at 12:52
     

    Ciao Marco sono un ragazzo di 16 anni quasi 17 e sono alto 1.69 ho compreso che non ci sia niente che posso bloccare lo sviluppo ma potresti dirmi quali carichi potrei sollevare?? Grazie in anticipo

  13. Francesco | 4 Aprile 2014 at 12:53
     

    Ciao Marco sono un ragazzo di 16 anni quasi 17 e sono alto 1.69 ho compreso che non ci sia niente che posso bloccare lo sviluppo ma potresti dirmi quali carichi potrei sollevare?? Grazie in anticipo

    • Marco Ferrari | 5 Aprile 2014 at 11:59
       

      Ciao Francesco o Max…il carico da utilizzare va deciso sicuramente sempre in base al soggetto e alle sue potenzialità, quindi è una cosa che devi stabilire con il tuo trainer. In ogni caso ho parlato di carichi in quest’altro articolo.
      Saluti
      Marco

  14. Marco | 22 Aprile 2014 at 09:23
     

    Ciao mi chiamo Marco ho 14 anni e volevo dirti se posso fare i pesi di un kilo o meno (senza istruttore) e almeno per chiarirmi le idee può favorire lo sviluppo?? Però volevo dire che sono solo alto 1.50. Grazie per la tua futura risposta

    • Marco Ferrari | 22 Aprile 2014 at 10:21
       

      Ciao Marco, assolutamente no, dovete sempre essere seguiti da un istruttore competente, mai lavorare da soli.

      • Marco | 22 Aprile 2014 at 12:52
         

        Ma i pesi se fatti bene possono favorire lo sviluppo

        • Marco Ferrari | 22 Aprile 2014 at 20:19
           

          Il lavoro con i pesi, se fatto correttamente può favorire lo sviluppo della massa muscolare scheletrica e il rinforzo di articolazioni e struttura ossea. Non influisce in alcun modo sull’altezza del soggetto o la lunghezza dei segmenti ossei che sono stabiliti dalla sua genetetica

  15. Anna | 22 Aprile 2014 at 13:39
     

    Ciao,io sono una ragazza e ho 15 anni.
    Io faccio gli addominali per 30 minuti e altri 30 mi alleno con l’hula hoop e questo tre giorni alla settimana.
    Volevo chiedere se rischio di fare del male al mio corpo,ad esempio alla mia schiena o altre articolazioni.
    Perché so che gli addominali bisogna farli con cautela per non sforzare la colonna vertebrale

    • Marco Ferrari | 22 Aprile 2014 at 20:22
       

      Ciao Anna, per quanto riguarda il lavoro sull’addome, dipende da quello che stai facendo e chiaramente va valutato sempre il soggetto. In ogni caso tieni presente che un sovraccarico di lavoro impostato con troppi crunch o sit-up, può comportare dei problemi a livello posturale, questo sì, indipendentemente dall’età. Il consiglio è sempre quello di farsi seguire da istruttori competenti.
      Marco

  16. Giovanni | 25 Maggio 2014 at 21:54
     

    Ciao Marco ho 14 ho praticato kickboxing e per un periodo di tempo mi sono allenato con carichi di 10 kg solo alle braccia ma sarà capito un 5-6 volte secondo te può essere stato dannoso?? E potresti dirmi se posso fare la trazione alla sbarra?? Grazie per la tu futura risposta. P.S. Mi sono sempre allenato senza istruttore

    • Marco Ferrari | 26 Maggio 2014 at 10:30
       

      Ciao Giovanni, non mi è possibile darti una risposta poiché non ti ho visto, non ti conosco, non conosco la tua struttura e le tue capacità. Per questi motivi non dovresti mai fare da solo, ma sempre sotto la supervisione di un istruttore competente che ti indichi il lavoro da eseguire specifico per te.
      Marco

  17. Giacomo | 1 Giugno 2014 at 16:29
     

    Ciao Marco ho 13 anni e fra non molto 14 volevo sapere posso fare le flessioni al muro? E poi con le flessioni al muro sollecito la schiena? Grazie per la sua risposta

    • Marco Ferrari | 2 Giugno 2014 at 11:04
       

      Ciao Giacomo, se intendi i piegamenti sulle braccia al muro direi che non ci sono particolari problemi, non ci sono nemmeno con i piegamenti classici a terra, purché si rispetti bene il corretto movimento. Per questo non si deve lavorare da soli, soprattutto alla tua età, ma sempre sotto l’occhio attento di una persona competente.

  18. Denis | 4 Giugno 2014 at 14:29
     

    Ciao Marco sono denis ho 13 anni e mezzo ma posso fare la trazione alla sbarra??

    • Marco Ferrari | 5 Giugno 2014 at 09:33
       

      Ciao Denis, posso dirti che a 13 anni si possono fare le trazioni alla sbarra. Non posso dirti se può farle Denis, perché non lo conosco, non so quali sono le sue caratteristiche fisiche e potenzialità. Per questi motivi, devi farti seguire da un istruttore competente che ti valuti e decida che cosa sia meglio per te.
      Marco

  19. Marco | 7 Giugno 2014 at 17:07
     

    Ciao Marco ho 14 anni volevo dirti se faccio gli esercizi con un perso da un chilo é buono?

    • Marco Ferrari | 9 Giugno 2014 at 09:53
       

      Ciao Marco, non posso dirti io che peso utilizzare, poiché non conosco nulla di te, della tua struttura e delle tue capacità. Per questi motivi si deve essere sempre seguiti da un istruttore competente che indichi gli esercizi migliori in maniera personalizzata.
      Marco

  20. Salvatore | 4 Luglio 2014 at 23:30
     

    Ciao Marco a fra pochi giorni compierò 14 anni volevo dirti posso allenarmi con pesi da 5kg?? Però voglio dirti che il mio massimale e 10 e i miei esercizi si baseranno solo sui bicipiti ti ringrazio per la tua futura risposta

    • Marco Ferrari | 5 Luglio 2014 at 10:26
       

      Ciao Salvatore, il peso giusto da utilizzare purtroppo non posso dirtelo io poiché non ti vedo e non ti conosco per questi motivi, come ho già detto in precedenza, dovete farvi sempre seguire da un istruttore competente che vi indirizzi verso ciò che sia più adatto alla vostra struttura e grado di allenamento. Da distanza non posso aiutarvi in questo.
      Marco

  21. luca | 3 Novembre 2014 at 16:21
     

    Ciao marco ..sono un ragazzo di 17 anni ,alto 1.64 e peso 57 kg e pratico palestra da 1annetto ..volevo chiederti alcune spiegazioni su delle mie paranoie , dice il mio professore di sport che incrementare in modo eccessivo la massa muscolare a quest’età , allargare troppo la cassa toracica e allenarsi con pesi possa favorire il blocco dello sviluppo in altezza ..
    Io mi alleno 3 volte a settimana
    ………..
    secondo te cosa sarebbe meglio per il mio sviluppo fisico continuare ad allenarmi così o fermarmi e continuare il mio allenamento tra qualche anno quando il mio sviluppo in altezza sarà completato ?
    Grazie in anticipo della risposta 🙂

    • Marco Ferrari | 4 Novembre 2014 at 09:45
       

      Ciao Luca, ti invito a rileggere nuovamente l’articolo, in quanto probabilmente non l’hai fatto con molta attenzione. Ti riporto una frase in particolare: l’attività sportiva non può in alcun modo influenzare negativamente la crescita di un adolescente, nessun esercizio ginnico-sportivo può impedire lo sviluppo scheletrico. Ognuno raggiungerà la statura prescritta e cioè quella geneticamente trasmessa dai genitori. Non ci sono sport che bloccano la crescita, anzi qualsiasi sport aiuta lo sviluppo generale di un individuo.
      Ti invito poi a leggere anche quest’altro articolo che parla di età e allenamento:
      https://www.muscolarmente.com/eta-giusta-per-allenarsi-con-i-pesi-allenamento-bambini-e-adolscenti/

      Per il resto la tua scheda non verrà pubblicata per evitare confusione negli altri utenti, in ogni caso non mi piace un granché, non vedo le gambe e ci sono esercizi come lat machine dietro la nuca che sono da evitare in quanto dannosi per le articolazioni…
      Saluti
      Marco

  22. luca | 4 Novembre 2014 at 10:12
     

    Marco ti ringrazio per la tua risposta ben dettagliata ..in ogni caso sapresti consigliarmi i nomi di di qualche esercizio che puó aiutarmi in fase di crescita e quale sconsigliarmi tipo quello delle articolazioni ?..grazie mille e scusa per il disturbo..

    • Marco Ferrari | 4 Novembre 2014 at 15:24
       

      Gli esercizi che generalmente consiglio, soprattutto in fase di crescita sono quelli base, fondamentali e multiarticolari come: squat, panca, trazioni alla sbarra (eventualmente lat machine AVANTI), rematori, military press ecc. A cui affiancare magari qualche esercizio complementare come curl per bicipiti, estensioni per tricipiti, alzate laterali, calf ecc.

  23. Ragazza curiosa | 6 Febbraio 2015 at 19:11
     

    Ciao, sono una ragazza.
    Non volendo specificare la mia eta’ ti dico solo che ho un’eta’ compresa tra gli 12 e i 15 anni.
    Siccome avevo dei dubbi sono capitata qui e ne approfitto per chiederti: io volendo fare un po’ di esercizi ho pensato ad allenamento un po’ fai da me ovvero.
    Faccio sei minuti di corsa, tre minuti e cinquanta con la palla ad esempio pallavolo, tre minuti di streching, addominali a cui aggiungo ad ogni allenamento +5 e poi ginnastica come capriole, spaccata ecc.
    Che ne dici mi potrebbe far bene questo allenamento? Quante volte nel arco di un mese dovrei farlo? Hai consigli?

    Spero di avere una risposta (:

  24. Lucas | 3 Marzo 2015 at 10:43
     

    Ciao Marco,volevo chiederti se svolgendo piegamenti sulle braccia con piedi rialzati viene stimolata maggiormente la parte alta del pettorale…lo avevo letto su NONSOLOFITNESS e chiedevo a te per sicurezza visto che al momento non potrò svolgere panca inclinata.

    • Marco Ferrari | 3 Marzo 2015 at 14:59
       

      Ciao Lucas, sì diciamo che scritto in quel modo è corretto, “stimola maggiormente”, non lavora solo il pettorale alto 😉
      Marco

  25. Lucas | 3 Marzo 2015 at 15:39
     

    Sisi ovvio:) Grazie Marco!

  26. Anonimo#31# | 21 Aprile 2015 at 21:48
     

    Vado in una palestra che ha più o meno sui 700 iscritti. Ho 16, non sono tanto alto a causa della celiachia.Sono 3 giorni che vado, ho fatto i primi 2 di cardio e poi il 3 ho iniziato in sala attrezzi.Uno degli istruttori é campione del mondo, quindi non penso che uno di questo calibro voglia rischiare. Quindi sono tutte cavolate.

    • Marco Ferrari | 22 Aprile 2015 at 15:46
       

      Puoi dirlo forte che sono tutte cavolate! Grazie del commento!
      Marco

  27. Anonimo | 16 Luglio 2015 at 18:51
     

    Ciao Marco, volevo chiederti se in giovane età, oltre a un buon allenamento è necessaria una dieta specifica o no?

    • Marco Ferrari | 17 Luglio 2015 at 15:42
       

      Ciao, beh dipende cosa si intende per giovane età. Diciamo che in linea di massima potrebbe essere sufficiente evitare i soliti cibi spazzatura come fritti, merendine confezionate, fast food ecc. e avere un minimo di riguardo nella scelta delle fonti, ma eviterei di andare a contare le calorie.
      Saluti
      Marco

  28. Francy | 10 Ottobre 2015 at 14:58
     

    Salve ho 15 anni e vorrei iniziare a fare palestra …secondo lei posso iniziarla a fare a quest’età?

    • Marco Ferrari | 10 Ottobre 2015 at 19:27
       

      Ciao Francy, a 15 anni puoi lavorare eccome in palestra ma non da solo ovviamente, devi obbligatoriamente farti seguire da un istruttore competente che sappia assegnarti i programmi più adatti alla tua struttura.
      Marco

  29. Francy | 11 Ottobre 2015 at 08:30
     

    Quindi tutte le dicerie che si dicono sull’accorciamento dei muscoli e sul blocco della crescita non sono vere?

    • Marco Ferrari | 11 Ottobre 2015 at 18:57
       

      Sì ma questo l’ho detto anche nell’articolo, spiegandone i motivi…perdonami ma se mi fai questo tipo di domanda significa che non lo hai neanche letto…
      Saluti

  30. Alessandro | 13 Ottobre 2015 at 18:40
     

    Salve, ho 15 anni e le volevo chiedere una cosa:io non sono ancora sviluppato,sono basso per la media, 1 e 60, ho iniziato ad andare in palestra e sto facendo esercizi con macchine elastiche e altri con i pesi, posso continuare tranquillamente a farli o devo continuare un altro sport e aspettare di alzarmi? Sempre che succeda a

    • Marco Ferrari | 14 Ottobre 2015 at 08:54
       

      Ciao Alessandro, il tuo messaggio è rimasto tagliato, in ogni caso mi spiace ma se mi fai questa domanda significa che l’articolo non lo hai nemmeno letto. Ho spiegato bene alcuni concetti che riguardano proprio il discorso della crescita e della lunghezza dei segmenti ossei…
      Ciò che conta è non lavorare da soli…si deve sempre essere seguiti da personale esperto.
      Saluti

  31. daniele | 28 Ottobre 2015 at 15:07
     

    Ciao a tutti ..io ho 14 anni e ho iniziato a fare pesi da 8 mesi uso i pesi da 5 per braccio e ho notato i cambiamenti……pero molte persone mi dicono di smetterla finche sono in tempo….qualcuno puo’ dirmi se sto facendo bene o devo smettere?

    • Marco Ferrari | 28 Ottobre 2015 at 19:27
       

      Ciao Daniele…scusa ma se mi fai questo tipo di domanda, significa che anche tu l’articolo non lo hai nemmeno letto. Ho spiegato che queste sono tutte dicerie del passato e ne ho spiegato anche i motivi. Bisogna però essere sempre seguiti da professionisti che sappiano come far lavorare il soggetto in base alle sue caratteristiche fisiche.
      Saluti

  32. Mo123 | 31 Marzo 2016 at 13:50
     

    Scusa volevo chiederti una cosa. Io ho 14 anni ma sono abbastanza basso e magro (sono alto 1.51)e volevo iniziare a fare palestra per aumentare massa ma i miei genitori pensano che mi faccia diventare piu basso. Tu mi consigli di fare palestra? Se si cosa fare. Grazie in anticipo

    • Marco Ferrari | 31 Marzo 2016 at 22:54
       

      Ciao Mo123, come ho spiegato nel post, nessun tipo di attività sportiva può compromettere la statura di un soggetto, tutto ciò che ruota attorno al discorso “palestra blocca la crescita” è frutto di vecchie credenze del passato ormai scientificamente superate.
      Detto questo è ovvio che non puoi metterti contro la volontà dei tuoi genitori, quindi l’unica cosa che puoi fare è invitarli a informarsi meglio magari presso un osteopata o un centro sportivo aggiornato. Logicamente bisogna sempre essere seguiti passo-passo in tutto.
      Saluti

  33. stefano | 3 Novembre 2016 at 11:37
     

    Buongiorno,
    mi chiamo Stefano, sono un medico. E’ ora che noi medici comprendiamo il significato “pieno e totale” dell’organo endocrino “muscolo”, e una volta approdati a questa comprensione, insieme a persone aggiornate e competenti come Marco, potremo prescrivere, come se fosse un farmaco, la corretta attività fisica. Non più solo aerobica, ma anzi ritengo che il potenziamento della massa muscolare sia la strada imprescindibile alla salute. Poi se uno vorrà lanciarsi verso il BB, libero di farlo, se saprà rimanere nel “lecito”.
    Riguardo all’argomento di questo articolo, segnalo due articoli interessanti:
    1) Br J Sports Med. 2014 Apr;48(7):498-505. doi: 10.1136/bjsports-2013-092952. Epub 2013 Sep 20. Position statement on youth resistance training: the 2014 International Consensus. Lloyd RS et al.
    2) BMC Public Health. 2015 Sep 30;15:994. doi: 10.1186/s12889-015-2328-7.
    Aerobic and strength exercises for youngsters aged 12 to 15: what do parents think? ten Hoor GA et al.
    Dal secondo si evince che il 29,6% dei genitori ritiene che sia “non adatto” un allenamento di ipertrofia sui propri figli.
    Meditiamo e lavoriamo sodo affinchè questo atteggiamento cambi.

    Buona giornata a tutti.

    Stefano

    • Marco Ferrari | 3 Novembre 2016 at 18:28
       

      Ciao Stefano, ti ringrazio molto per il tuo intervento! E per gli interessanti studi suggeriti.
      Mi fa davvero un enorme piacere ogni volta che personale medico che segue questo blog, si trova in accordo con le informazioni riportate e lascia anche il suo contributo come hai fatto tu.
      È un lavoro duro quello di debellare certe convinzioni del passato, ma ci proviamo! E sicuramente con la vostra collaborazione tutto sarà molto più semplice.
      Grazie e a presto!
      Marco

  34. Mr. Muscolo idraulico gel | 10 Novembre 2016 at 05:17
     

    Dio cristo che rosicata.. da bambino facevo karate ed ho sempre voluto fare palestra e lavorare con i pesi, mi sembrava figo.. il mio maestro mi ha sempre categoricamente vietato di farlo, per questa bella cavolata della crescita, accident’ a lui, vabbe adesso ho 20 anni e sto seguendo un percorso per sperare di competere nelle strongman competition, penso di essermi rifatto almeno.

    • Marco Ferrari | 10 Novembre 2016 at 15:29
       

      Ciao Mr Muscolo, alla tua età hai una vita davanti per ambire a qualsiasi sport e qualsiasi livello, quindi stai pure tranquillo e non disperare che non hai perso nulla. C’è gente che si avvicina al mondo delle palestre e del bodybuilding a 40-50 anni…
      In bocca al lupo per il tuo futuro.

  35. Mor | 2 Gennaio 2017 at 06:04
     

    Ciao sono un ragazzo di 15anni fra un mese ne compio 16e sono magro peso 43kg però sono alto 1.80secondo te i pesi da quanti kg posso fare e quali esercizi grazie

    • Marco Ferrari | 3 Gennaio 2017 at 15:46
       

      Ciao Mor, purtroppo questo non posso dirtelo io, deve aiutarti a stabilirlo l’istruttore qualificato che ti segue, dopo averti valutato correttamente.
      Non siano tutti uguali, non abbiamo tutti la stessa struttura e le stesse capacità. Il peso è una variabile da gestire sempre in base al soggetto e al suo grado di allenamento attuale.
      Saluti

  36. samuele | 1 Febbraio 2017 at 21:55
     

    ciao marco mi chiamo Samuele io ho 12 anni e faccio pesi e sono alto circa 1.63. io sono due giorni di fila che faccio pesi ma ho paura che non cresco mi puoi aiutare grazie

    • Marco Ferrari | 2 Febbraio 2017 at 17:19
       

      Ciao Samuele, la tua domanda non è chiara. Se ti riferisci alla crescita di statura e struttura ho già spiegato tutto nell’articolo.
      Se ti riferisci alla crescita muscolare, no, non ti posso aiutare perché alla tua età devi essere seguito a vista da personale competente che ti assegni il giusto programma adeguato alla tua struttura. Non esiste il “fai da te” in questo contesto.
      E per crescere ci vogliono le giuste tempistiche, si parla di mesi…
      Saluti

  37. Alessandro | 9 Ottobre 2017 at 19:44
     

    Ciao, vorrei farti una domanda, io ho 15 anni e ora sono alto 1.82,sul bilanciere faccio chili per parte,manubri sui chili, pressa 80/90 chili e macchine sui 40 chili.
    La domanda è se per te esagero con i pesi dato che comunque non bisogna esagerare, il mio istruttore dice di no ma volevo chiedertelo lo stesso per essere più sicuro. Grazie

    • Marco Ferrari | 10 Ottobre 2017 at 09:58
       

      Ciao Alessandro, purtroppo questa è una domanda a cui non posso darti risposta, non sono cose da stabilire a distanza. Ogni soggetto va osservato, testato, valutato…e vanno poi impostati lavori in base alla sua struttura. Le caratteristiche fisiche e le capacità sono completamente diverse da uno all’altro.
      Se non hai fiducia nel tuo istruttore, rivolgiti ad un altro ma lavora sempre sotto supervisione…alla tua età il fai da te non dovrebbe esistere.
      Saluti

  38. Domenico | 20 Marzo 2018 at 15:06
     

    Ho un dubbio…
    Ho 13 anni e per un’ora al giorno senza mai sgarrare pratico attività fisica a corpo libero, alleno bicipiti, dorsali, spalle, addominali bassi, alti e ogni tanto anche le gambe.
    Mio padre è un medico e mi dice che fare quello che faccio io alla mia età per un’ora al giorno tutti i giorni potrebbe influenzare la mia crescita.
    Per questo scrivo qui, secondo te è comunque eccessiva l’attività che faccio? premetto che faccio questo da 1 anno, tutti i giorni.
    Faccio serie piuttosto consistenti con molte ripetizioni, fino allo sfinimento per le flessioni (circa 50/60).
    Sono alto quasi 1 .70m

    • Marco Ferrari | 21 Marzo 2018 at 11:50
       

      Ciao Domenico, bisogna ricordare innanzitutto che non esistono addominali alti e bassi. Il retto dell’addome è un unico muscolo, con origine sulle cartilagini costali e inserzione sul pube.

      Spesso, pensando di fare lavoro per “addominali bassi”, si compiono movimenti (tipo le varie alzate di gambe) che invece coinvolgono altri distretti come grande psoas, piccolo psoas, ileo-psoas. E attenzione, poiché avere questi muscoli troppo contratti o retratti, può essere causa di problematiche posturali e lombalgie.

      Per il resto confermo, è un grosso errore allenarsi tutti i giorni. Alla tua età non si dovrebbero superare i 4 allenamenti a settimana e non dovrebbe esistere il fai da te. Ogni soggetto dovrebbe lavorare con un programma dedicato e adatto alla sua struttura e possibilità, sotto la supervisione di un tecnico, che si preoccupi di valutare tutti gli schemi motori applicati.
      Saluti

  39. saad | 26 Giugno 2018 at 00:21
     

    ho 16 anni sono alto 1.69 nella scheda mi hanno messo good morning e hawck squat e volevo sapere se puo in qualche modo bloccarmi la crescita

    • Marco Ferrari | 26 Giugno 2018 at 17:21
       

      Come ho già precisato nell’articolo e in altri commenti, non esiste nessuna disciplina sportiva che possa in qualche modo impedire o limitare la crescita, qualunque ortopedico con la testa sul collo confermerebbe questa realtà.
      La crescita e lo sviluppo in altezza sono stabiliti unicamente dalla genetica. Quello che invece può accadere, se i protocolli di allenamento non sono pianificati correttamente e i carichi non sono adeguati alla struttura del soggetto, sono eventuali danni alle strutture cartilaginee e articolari, con il rischio di fratture e traumi vari.
      Alla tua età MAI applicare il fai da te e farsi sempre seguire da istruttori competenti e preparati.
      Saluti

  40. Maurizio | 22 Agosto 2018 at 22:20
     

    Ciao marco,vedo che qui nel sito hai accennato anche il corpo libero,volevo chiederti se a 16 anni allenamenti di forza su esercizi a corpo libero con carichi aggiuntivi(esempio le trazioni e i dips zavorrati)possono essere dannosi

    • Marco Ferrari | 23 Agosto 2018 at 14:39
       

      Ciao Maurizio, come detto in altre occasioni nei commenti e come traspare anche dal contenuto, dipende tutto dalle potenzialità del soggetto. Se la sua struttura e il grado di allenamento attuali, gli consentono di utilizzare anche un sovraccarico in questi esercizi, potrebbero non esserci problemi, tuttavia si tratta di esercizi che sottopongono le articolazioni ad un certo tipo di stress, pertanto serve la supervisione di un professionista, che valuti attentamente tutti gli schemi motori applicati dal soggetto.

      Lo ripetiamo, il fai da te alla vostra età non dovrebbe esistere. 

      Saluti 

  41. Federico gaeta | 23 Luglio 2019 at 09:46
     

    Ciao marco, io sono un ragazzo che ha prsticato pesistica da 14 anni a 18 anni con sempre carichi estremi sproprozionati alla mia eta per idiozia personale, con squat libero. Ora premetto che sono ststo visitsto da un ortopedico tempo fa che non riscontrato nessuna problema al mio corpo o alla mia schiena ne di cifosi e che non ho mai avvertito alcun dolore o fastidio, se non una fisoologica credo sesazione di indolensimento sjbito dopo l attivita ma che pasava subito dopo. Premesso questo volevo sapere se questa attivita possa avermi bloccato la crescita o ridotto la statura o ingobbito?

    • Marco Ferrari | 23 Luglio 2019 at 19:45
       

      Ciao Federico, mi spiace ma come ho detto anche in altri commenti, se mi fai questa domanda significa che forse non hai letto bene l’articolo. Ho spiegato bene alcuni concetti che riguardano proprio il discorso della crescita e della lunghezza dei segmenti ossei… ripeto il passaggio principale:
      “L’attività sportiva non può in alcun modo influenzare negativamente la crescita di un adolescente, nessun esercizio ginnico-sportivo può impedire lo sviluppo scheletrico. Ognuno raggiungerà la statura prescritta e cioè quella geneticamente trasmessa dai genitori. Non ci sono sport che bloccano la crescita, anzi qualsiasi sport aiuta lo sviluppo generale di un individuo.”

      Quello che invece può succedere, se i protocolli di allenamento non sono pianificati correttamente e i carichi non sono adeguati alla struttura del soggetto, sono eventuali danni alle strutture cartilaginee e articolari, con il rischio di fratture e traumi vari. Quindi sicuramente aver lavorato in quel modo, è stata una scelta completamente incosciente.
      Saluti

  42. Federico gaeta | 27 Luglio 2019 at 18:36
     

    Buonasera, senta avevo un altra cosa da chiederle, riguardo alla postura legata alla palestra. La palestra di suo migliora la postura? oppure serve solo per evitare di assumere posture sbagliate durante la giornata?nel senso se vado in palestra un paio d ore a settimana e poi studio due ore al giorno in una postura sbagliata l esercizoo e stato inutile? E poi volevo sapere se un esercizio con postura corretta ma peso eccessivo senza subire dolori puo creare una cattiva postura? Geazie in anticipo

    • Marco Ferrari | 28 Luglio 2019 at 09:52
       

      Una buona struttura muscolare consente già di base di ottimizzare la postura. Poi in ogni caso, per migliorare eventuali problematiche, servono lavori specifici. Ci saranno muscoli retratti da allungare, viceversa altri andranno potenziati… e questo non è gestibile con il fai da te, ma occorre un’approfondita valutazione posturale e funzionale fatta da un bravo specialista (fisioterapista, osteopata, fisiatra..) che stabilirà l’origine delle problematiche e assegnerà i migliori lavori da svolgere. Oltre che effettuare eventuali trattamenti, manipolazioni ecc.

      Per il resto non è tanto un discorso di carico… il carico eccessivo può semmai causare infortuni, anche seri… ma se gli schemi motori vengono rispettati il carico non è mai eccessivo. Altrimenti non ci sarebbero nemmeno i classici standard, i livelli base canonici nel mondo della forza:

      – Panca: 1,5 x peso corporeo
      – Squat: 2 x kg di peso corporeo
      – Stacco: 2,5 x kg di peso corporeo

      Inteso ovviamente per 1-RM (1 ripetizione massimale).

      I problemi nascono quando si sporcano le esecuzioni, andando sul cedimento tecnico e oltre…

      I problemi posturali sono dovuti principalmente a posizioni mantenute nel tempo, quindi sì, che sia per lavoro studio o svago… stare seduti e magari col bacino in retroversione, è devastante e potrebbe rovinare tutto il lavoro fatto.

      Continuare poi ad accumulare lavoro su un muscolo che invece necessita di essere allungato, di certo non farà migliorare, ma anzi si peggiora ulteriormente. 

      Un esempio classico? Là fuori sono quasi tutti cifotici e con la postura già di per sé in chiusura (gobba e spalle anteriorizzate) portata dallo stile di vita… In questa situazione, andare ad eseguire ancora delle flessioni del busto, abusando dei soliti movimenti tutt’altro che funzionali, come crunch, sit-up ecc., non è sicuramente una scelta intelligente. Senza contare poi se si è già sofferenti in zona collo-spalle…

      È molto probabile che l’addome vada allungato, altro che continuare a chiudersi e cercare/creare tensioni.

      Tutto si può fare ma occorre sempre la logica (in base anche ad anatomia e biomeccanica) e occorre personalizzare.

      Saluti

Il contenuto è protetto!

Send this to a friend