fbpx

Effetti collaterali degli steroidi

Come avrai intuito dal titolo, questo post vuole essere da un lato un monito e dall’altro una delle solite risorse d’informazioni che condivido su questo blog. Parliamo ancora una volta del mondo della chimica e quindi degli effetti collaterali degli steroidi.

Non è sicuramente questa la sede per fare una lezione di endocrinologia, anche perché non è il mio campo/competenza, cercherò quindi di trattare l’argomento in maniera e linguaggio semplici e diretti. Vorrei innanzi tutto ricordarti che non parliamo degli steroidi anabolizzanti prodotti naturalmente dall’organismo (endogeni), ma parliamo di farmaci ottenuti sinteticamente che sono stati creati per delle patologie, che vengono utilizzati in campo medico e vengono quindi introdotti nell’organismo in maniera esogena. Qualcuno un giorno ha scoperto che potevano essere usati in campo “sportivo” per incrementare le prestazioni in maniera massiccia e innaturale.

effetti collaterali degli steroidi

Generalmente si tende sempre ad associare il doping solo o principalmente all’ambiente delle palestre e del bodybuilding, in realtà però è assai più diffuso nel mondo di tutti gli sport, a dir la verità molto più che nel culturismo! Evidentemente però l’immagine di un uomo con masse muscolari enormi (e innaturali) è probabilmente più “disturbante” di quella di un uomo che corre i 100 metri in meno di 10 secondi o di un ciclista impegnato in salite al limite con tempi da mezzi motorizzati.

Calcio, atletica, ciclismo, basket, rugby, boxe, nuoto, weightlifting …ci sono dentro tutti! Poi quando ci sono di mezzo i soldoni le cose sono ovviamente ancora più amplificate.

Nel calcio, sport nazionale per gli Italiani che senza vanno in panico, se ne fanno di tutti i colori…basti pensare al caso Juventus e dott. Agricola, finito bello che in prescrizione…tanto per cambiare.

Nel 2015 è stata fatta una classifica dal “Movimento per un ciclismo credibile” e lo sport più drogato in assoluto è risultato l’atletica leggera (la Russia in testa alla classifica, ma questo c’era da aspettarselo)…pensa un po’ che il ciclismo è solo al 5° posto. Nei grandi numeri il culturismo nemmeno appare.

effetti collaterali degli steroidi

Il doping ormai è presente ovunque purtroppo ed è sicuramente un problema in qualsiasi contesto.

Tornando ora nel nostro piccolo, dal momento che so che alcuni ragazzi prendono in considerazione l’idea di passare “all’aiutino”, vorrei fare io alcune domande a te:

  • Quanto tieni alla tua salute e alla tua vita?
  • Conosci gli effetti collaterali degli steroidi?

E parlando ancora di salute…

  • Quanto tieni alla salute tuo prezioso amico la sotto? Dimmi un po’… Saresti disposto a mandarlo in pensione parecchi anni prima del dovuto?

Si hai capito bene, sto proprio parlando di quello! Il primo e più serio effetto collaterale degli steroidi, nello specifico del testosterone sintetico, è proprio un’inibizione della produzione di testosterone endogeno.

Ti stai chiedendo cosa significhi questo? In parole povere, senza addentrarci in discorsi complessi che riguardano l’inibizione dell’asse HPTA (asse ipotalamo-ipofisi-testicoli), quando si introducono dei cicli di testosterone sintetico, ovvero con i vari Deca-durabolin, Sustanon 250 ecc., si va ad alterare un equilibrio delicatissimo del sistema ormonale/endocrino. In pratica, il più delle volte non si produce più testosterone in maniera naturale (testosterone endogeno) o comunque non nei valori corretti.

testicoli-e-steroidi

Per ovviare a questo i culturisti ad esempio, seguiti generalmente da preparatori atletici introducono dei cicli di recovery in cui assumono un’altra tipologia di farmaci (antiestrogeni), per cercare di riportare quei valori ai loro parametri originali…ma questo è un “gioco” che non può funzionare per sempre…senza contare il fatto che dovrebbe essere come minimo seguito da un endocrinologo esperto.  E tieni presente che anche gli stessi endocrinologi a volte compiono errori; stiamo parlando di equilibri delicatissimi e millesimali. Del resto basti pensare che ancora oggi i meccanismi ormonali sono oggetto di studio e per buona parte risultano ancora sconosciuti.

Si può dunque perdere la funzionalità dei testicoli. Anche se non è la norma, posso dire di aver sentito molti bodybuilder e altri atleti con questa problematica…anche se avevano eseguito solo due cicli di steroidi. È facile rompere questo equilibrio ed è difficile da riassestare.

L’inibizione dell’asse è un prezzo che si paga, da lì non si scappa, pensi che ne valga la pena?

E per le donne? Beh, prova ad immaginare i devastanti cambiamenti del delicato assetto ormonale che portano ad esempio alla sospensione del ciclo…Ricordo che per ogni mese in cui si salta il ciclo, aumenta la possibilità di malattie cardiache e osteoporosi (infatti molte hanno le fratture da stress proprio perché cala il tenore calcico delle ossa).

Effetti collaterali degli steroidi, un brutto elenco.

Per quanto riguarda l’utilizzo del testosterone sintetico:

  • Incremento della pressione sanguigna.
  • Aumento del tempo necessario per la coagulazione del sangue.
  • Problemi cardiovascolari
  • Aumentata attività delle ghiandole sebacee con conseguente acne, ma questo non significa due pustoline…significa sembrare un lebbroso!
    effetti collaterali degli steroidi
  • Cefalee e calo del desiderio sessuale.
  • Ipercolesterolemia
  • Ipertensione
  • Ipertrofia prostatica e rischio di cancro alla prostata
  • Ginecomastia (ti vengono le tette!)
    gynecomastie-avant-apres-super-steroid
  • Problemi epatici
  • A dosaggi elevati può verificarsi l’inibizione della spermatogenesi e il calo della produzione di testosterone, dovuta alla soppressione delle gonadotropine (LH e FSH)
  • e altro…

Gli effetti collaterali degli steroidi della categoria del GH ormone della crescita, tenendo presente che in campo medico viene prescritto a soggetti che non riescono a raggiungere una statura media (es affetti da nanismo) sono:

  • Ingrossamento della scatola cranica e dei piedi
  • Ingrandimento degli organi interni, del tessuto connettivo e della massa scheletrica
  • Modificazione della tolleranza al glucosio (diabete di tipo II)
  • Possibilità di sviluppo di tumori
  • Patologie cardiache
  • Altro…

I culturisti che si iniettano il GH, per evitare l’iperglicemia assumono anche l’insulina, questo perché il corpo utilizza sempre meno zuccheri che andranno ad accumularsi nel sangue.

Sì, è vero…il GH è in grado di riportare indietro l’orologio biologico; sarebbe bello essere capaci di centrare perfettamente i dosaggi di certe sostanze in base al soggetto per farlo apparire più giovane, più prestate, più muscoloso…Però un altro dei problemi più grossi riguarda le cellule. Tu puoi essere assolutamente sicuro di non averne una tumorale mezza “dormiente” da qualche parte pronta ad entrare in gioco? In quel caso sai cosa accadrebbe? Esploderebbe!

Ancora una volta ti voglio ricordare che aumentare la massa muscolare in maniera naturale si può!! Non è necessario fare ricorso a queste sostanze! Spesso si commettono una marea di errori che portano al fallimento dei propri obiettivi, a partire da una mancata pianificazione e/o personalizzazione dell’allenamento e soprattutto dell’alimentazione (spesso inesistente). Ci si limita a “fare le cose a caso”.

Quali sono i tuoi obiettivi? Ovvio, se mi dici che in testa hai il Mr. Olympia e quei livelli, allora ti dico subito che non è possibile, ma questo lo sanno anche i sassi…Se però ti piace il mondo delle gare, sappi che si possono ottenere risultati fenomenali anche da Natural e che ci sono Federazioni Natural, che garantiscono tanto di controlli a sorpresa con i protocolli ufficiali della WADA, una di queste è la famosa NBFI. Vuoi gareggiare? Iscriviti ad una federazione Natural come questa e fatti seguire da preparatori competenti!

Poi vabbé ormai lo sappiamo, la stupidità umana non ha limiti…c’è chi si fa di steroidi solo per andare poi a fare il fighetto in spiaggia d’estate, personalmente lo ritengo patetico…non credi?

Se il tuo obiettivo è dunque quello di avere un fisico prestante e bello da vedere, non vorrai mica dirmi che sei disposto a sputtanare la tua salute solo perché non hai la pazienza di ottenere dei risultati umani e sostenibili con le giuste tempistiche?

Ovviamente ognuno è libero di fare quello che vuole con il proprio corpo, ma era doveroso da parte mia questo intervento e ora spero che anche tu abbia le idee un po’ più chiare sugli effetti collaterali degli steroidi.

Prima di chiudere il discorso, facciamo ancora una supposizione: mettiamo il caso che tu faccia un ciclo aumentando quindi la tua massa di alcuni kg, sappi che una volta terminato perderesti rapidamente la massa acquisita (è fisiologico)…a quel punto cosa pensi di fare? Te lo dico io, entreresti nel circolo vizioso di continue assunzioni anche perché non riusciresti più ad accettarti.

Piace anche a me vedere i fisici massicci dei campioni e di certi bodybuilder professionisti, ma mi fermo lì, essi rimangono solo esempi da osservare valutare ecc., come fanno i giudici di gara…e da loro mi piace prendere la grinta, la dedizione, la determinazione, le citazioni…

E a tal proposito devo poi dire che preferisco di gran lunga quelli della vecchia scuola, quelli dei tempi di Arnold Schwarzenegger, Dave Draper, Frank Zane ecc, quella che io chiamo Body Building Old School! Questo non perché loro non facessero uso di sostanze, anzi, ma almeno lo facevano in modo un pochino più “sotto le righe”, per così dire…

Ultimamente ho ricevuto tra commenti e mail, richieste di chiarimenti su questo genere di argomenti, quindi ancora una volta ho voluto creare un articolo dedicato per ricordare gli effetti collaterali degli steroidi. Inoltre ho notato che tra le pagine più frequentate del sito ci sono proprio quelle che parlano del testosterone e dell’ormone della crescita; quelle però sono pagine che spiegano meglio come funzionano questi ormoni che sono già presenti nel nostro corpo, non parlano di come distruggersi con le proprie mani. E tu per cosa sei finito su quelle pagine? Che cosa stavi cercando?

Il tuo parere è importante, lascia il tuo commento qua sotto e se ti è piaciuto l’articolo, condividilo su Facebook.

Marco Ferrari - Author

Personal Trainer certificato ISSA, motivatore e grande appassionato di sport e cultura fisica. Specializzato in allenamento e corretta alimentazione sportiva. Muscoli e nutrimento impeccabile, sono il segreto per salute, prestanza e longevità. Ma ognuno necessita del suo programma...

30 Comments

  1. lollo | 31 Gennaio 2013 at 14:21
     

    molto delucidante!

    Reply
    • Marco Ferrari | 31 Gennaio 2013 at 15:25
       

      Ciao Lollo!
      Grazie dell’apprezzamento. Me lo auguro, che sia così per molti, vista la delicatezza dell’argomento. Io non giudico nessuno, ognuno è libero di fare le proprie scelte, ma ho voluto solo ricordare a cosa si va incontro

      Reply
  2. Alberto Pawel | 26 Aprile 2013 at 19:17
     

    sono venuto su questa pagina perchè volevo sapere a cosa vanno incontro i campioni di MR OLYMPIA dato che non penso proprio che siano tutti al naturale

    Reply
    • Marco Ferrari | 26 Aprile 2013 at 20:42
       

      Ciao Alberto,
      già, che i campioni di Mr Olympia non fossero naturali è cosa risaputa. Noi possiamo soltanto osservare una disciplina da appassionati o meno. 😉

      Reply
  3. ROBERTO | 15 Giugno 2013 at 02:27
     

    CIAO,
    Per non incappare nelle le controindicazioni, gravi che tu dici facendo uso di anabulizzanti, e ormone della crescita. quali sono, i prodotti che si possono usare, per far crescere il muscolo, avere piu’ massa e forza, senza avere, controindicazioni gravi. di cui parlavi nel tuo articolo?

    P.S io ho, iniziando palestra da poco, e come tutti vorrei accelerare un po’ i tempi. ma solo x incentivarmi, a continuare ,l’allenamento. ti ringrazio. Roberto

    Reply
    • Marco Ferrari | 15 Giugno 2013 at 09:19
       

      Ciao Roberto,
      Se ti riferisci ai farmaci citati nell’articolo, non esiste nulla che non abbia controindicazioni. In ogni caso, anche se fosse, non avrai mai consigli di questo genere da parte mia.

      Per il resto non esistono pillole magiche o scorciatoie. Ci vogliono, determinazione, costanza e ovviamente conoscenza.
      Pertanto allenamento, riposo e alimentazione impeccabili. Si può eventualmente far uso di qualche integratore come supplemento alimentare…ma sappi fin da subito che in questa disciplina, l’ultima cosa che bisogna avere è la fretta. Chiunque ti dica il contrario ti sta solo prendendo in giro oppure vuole giocare con la tua salute.
      Saluti
      Marco

      Reply
  4. Giuseppe | 20 Giugno 2013 at 21:00
     

    Ciao,mi congratulo x l argomento molto interessante…volevo chiederti se è vero ke alcuni scienziati hanno scoperto ke l assunzione di 3 integratori naturali insieme assunti la notte aiutano la crescita a livello naturale del gh…è sono arginina lisina e ornitina…io mi alleno da un po’ e nn ho mai fatto uso di anabolizzanti chimici xke conosco le conseguenze e noto con piacere che c’è gente esperta come te ke cerca di mettere in guardia i meno esperti un saluto a tutti

    Reply
    • Marco Ferrari | 21 Giugno 2013 at 09:39
       

      Ciao Giuseppe,
      grazie mille per i complimenti! Per quanto riguarda l’arginina, lo studio effettuato dovrebbe riguardare la soluzione endovenosa e per raggiungere quei livelli con gli integratori sarebbero necessari dosaggi molto elevati…in ogni caso per gli integratori ne ho parlato meglio in quest’articolo…io comunque ci credo poco.
      Saluti
      Marco

      Reply
  5. Dario | 21 Giugno 2013 at 12:15
     

    Ciao,
    anche io non condivido l’uso di steroidi anabolizzanti perché fanno male alla salute. Però, il problema non credo che si fermi solo agli effetti collaterali, ma esiste anche un problema etico. Ipotizzando che gli steroidi non facessero male alla salute, non vi sembrerebbe disonesto assumerli in quanto vi farebbero ottenere il risultato più facilmente e rapidamente a differenza degli altri che non li assumono? Non vi sembrerebbe una scorciatoia o un modo di barare? Non sarebbe meglio, invece, cavarsela con le proprie forze? Vi racconto cosa mi è capitato: un mio amico che sollevava 100 kg di panca di massimale, in seguito ad assunzione di steroidi, in meno di 1 mese, è arrivato a sollevare 120 kg di panca di massimale. Io, invece, (senza steroidi) sono riuscito nello stesso tempo ad arrivare a 105 kg. Non provo invidia, anzi, peggio per lui, per la sua salute, ma quello che voglio dire è: non credete che è più soddisfacente arrivare a sollevare 105 kg (con il proprio sudore della fronte) che 120 kg con aiuti esterni?

    Reply
    • Marco Ferrari | 21 Giugno 2013 at 15:27
       

      Ciao Dario,
      grazie per aver lasciato il tuo commento. Ovviamente condivido tutto ciò che hai detto e ti faccio i miei complimenti per i tuoi risultati ottenuti naturalmente.
      C’è solo una piccola precisazione che è doveroso fare da parte mia. Spesso si tende a pensare che con l’uso di certe sostanze tutto sia automatico, semplice e garantito, ma non è così che funziona. I campioni di certi livelli raggiungono volumi e intensità che chiaramente non sarebbero possibili, quindi il mazzo se lo fanno doppio o anche triplo a seconda dei casi.
      Rimane sempre da ricordare che bisognerebbe avere rispetto per il corpo umano in quanto macchina perfetta e in equilibrio…
      Marco

      Reply
  6. Massimo | 30 Giugno 2013 at 21:57
     

    Saluti a tutti!
    Credo fermamente che usare steroidi o gh serva solo ai professionisti che hanno linea diretta con medico e preparatore e fanno competizioni considerevoli in cui si vincono premi in denaro consistenti che giustificano le fatiche e i rischi(non da poco).
    Non credo che un Arnold assumesse 3tipi di steroidi al giorno(detto lui personalmente in raw iron)se non avesse supporti e appoggi finanziari corposi.
    E comunque a quelli che sento parlare di steroidi ecc dico sempre:”quando pensi di iscriverti a mr. Olimpia”?per fargli capire che nella vita normale non serve a niente se non a crearsi futuri problemi.
    Complimenti per il sito(scoperto da poco).

    Massimo

    Reply
    • Marco Ferrari | 1 Luglio 2013 at 00:17
       

      Ciao Massimo,
      Grazie per i complimenti. Il tuo discorso è corretto, anche se discutibile eticamente e a livello di salute, ma se non altro tu dici che almeno abbia un senso o un fine l’utilizzo di determinate sostanze, in questo caso per specifiche competizioni. Poiché impiegate solo per un discorso estetico personale, rapresenterebbero una scelta stupida…e ci sta…
      In ogni caso vanno ricordate 2 cose:
      1) anche gli endocrinologi possono sbagliare. Gli equilibri sono delicatissimi
      2) utilizzarli non rappresenta un biglietto di arrivo garantito per nessuna destinazione. Tant’è vero che su quel palco ci salgono 20 persone al mondo 😉
      Saluti
      Marco

      Reply
  7. luciano castronovo | 10 Gennaio 2014 at 21:33
     

    Condivido l’articolo , sui i farmaci dovremmo parlare per mesi , ma uno dei punti più importanti è che i farmaci che si possono trovare sono provenienti dal mercato nero!
    Se si trovano sono farmaci che arrivano da altri paesi , che non si conosce l’igiene dei laboratori , come sono stati conservati , come sono stati trasportati e soprattutto non saprai mai quello che c’è dentro .
    Uno dei problemi più grossi è che non sai cosa c’è realmente dentro a meno che non li fai analizzare e poi anche se fosse reale rimangono tutti gli effetti collaterali .
    Dopo circa due settimane si notano gli effetti collaterali e poi gli eventuali risultati non durano molto almeno che non si facciano cicli uno dietro l’altro e allora a quel punto i rischi saranno moltiplicati e bisogna prendere altri farmaci per risolverli .
    Sicuramente non ne vale la pena .
    L’allenamento natural non ti farà diventare agonista ma avrai sempre un bel aspetto e sarai in sana e robusta costituzione .

    Reply
    • Marco Ferrari | 11 Gennaio 2014 at 12:04
       

      Certo Luciano, hai portato alla luce anche un’altra questione tra l’altro, quella della dubbia qualità dei prodotti. In ogni caso anche avendo prodotti qualitativamente impeccabili, sono troppo delicati gli equilibri di cui stiamo parlando. Avere la certezza di sapere precisamente quello che si sta facendo, non è facile per nulla, per cui come hai detto tu, ne vale la pena?
      Marco

      Reply
  8. Davide | 15 Febbraio 2014 at 18:04
     

    Sono convinto che per raggiungere i massimi risultati naturali senza l’utilizzo di assurdi supplementi farmaceutici basterebbe allenarsi intensamente con esercizi multi articolari che coinvolgendo più massa muscolare e più articolazioni ci permettono di sollevare carichi elevati tutto a vantaggio dell’aumento dell’ipertrofia muscolare poi bisogna essere impeccabili con l’alimentazione ed ovviamente rispettare i tempi di recupero.

    Reply
    • Marco Ferrari | 16 Febbraio 2014 at 10:31
       

      Ciao Davide, chiaramente è come dici tu…e questo vale per una buona parte di soggetti. Concentrarsi più su lavori di forza, con esercizi multiarticolari può apportare più benefici. Per hardgainers sicuramente meglio quest’approccio. Tuttavia ci sono anche soggetti, particolarmente dotati, che rispondono meglio a un approccio con più volume stile pump. Il segreto è proprio capire cosa sia più adatto per se stessi in termini di stimolo e recupero. Personalizzazione. Mai copiare le schede degli altri.
      Alimentazione impeccabile questo poi è un dato di fatto…
      Marco

      Reply
  9. salvo | 22 Marzo 2014 at 11:11
     

    complimenti per articolo, pero’ vedo che ti sei tenuto leggero
    ho un amico che anni fa e’ stato pure campione europeo di body building, bel fisico bei muscoli e lo si vedeva sempre in palestra tutti i giorni, su fb poi con le foto un sacco di donne che lo cercano, io lo prendo in giro ma e una storia vera dire addio al fratellino ad appena 30 anni, gli dico hai il bel fisico un sacco di donne che ti cercano ma sono anni che prendi il viagra con scarsi risultati,, se vuoi ci vado io al posto tuo,
    alla larga da sta roba raga’

    Reply
    • Marco Ferrari | 22 Marzo 2014 at 14:28
       

      Ciao Salvo, grazie per i complimenti. Più che leggero direi semplice e “alla mano”, per far capire i concetti un po’ a tutti. Magari provvederò poi ad aggiornare l’articolo con dati più tecnici a riguardo. Grazie per aver condiviso la pessima vicenda del tuo amico
      Marco

      Reply
  10. Diana | 26 Marzo 2014 at 07:44
     

    Non sarebbe male fare un articolo parallelo anche sugli effetti degli anabolizzanti sulle donne 😉 anche in atletica, in passato, si sono viste cose pessime…

    Reply
  11. Gianluca | 24 Luglio 2014 at 10:55
     

    Ciao marco,
    Avevo già un’idea degli effetti collaterali degli anabolizzanti, ma ora ho ancora le idee più chiare!Ancora complimenti per i tuoi articoli!

    Saluti

    Gianluca

    Reply
    • Marco Ferrari | 24 Luglio 2014 at 17:38
       

      Grazie a te per l’interesse dimostrato Gianluca!

      Reply
  12. valeriano | 28 Gennaio 2017 at 21:46
     

    Ciao e grazie delle informazioni interessanti che hai elencato..io sono un amante dello sport,(arti marziali,pugilato,corpo libero ecc),non ho mai assunto niente di chimico e ne sono felicissimo,raggiungo i miei limiti con sforzi naturali(alimentazione,allenamento) e mi sento realizzato e soddisfatto.Io vorrei solo dire una frase agli utilizzatori di steroidi,e mi farebbe piacere se tu la commentassi
    “che senso ha costruire un grattacielo se sappiamo che tra poco verra’un terremoto e lo distruggera?”

    Reply
    • Marco Ferrari | 30 Gennaio 2017 at 07:39
       

      Ciao Valeriano e grazie a te per aver partecipato alla discussione.
      Beh certo, il tuo discorso è più che condivisibile. Anche perché, oltre al discorso degli effetti collaterali che abbiamo visto, sappiamo anche che non si vive di rendita nemmeno con queste sostanze…sono molti quelli che dopo aver smesso di utilizzarle hanno perso tutto, soprattutto quelli che avevano anche smesso di allenarsi.
      Saluti

      Reply
  13. Antonio | 16 Febbraio 2017 at 09:49
     

    Salve, complimenti per la semplicità nel spigare questo argomento, in merito volevo delucidazioni sul l’assunzione di steroidi in pillole e usato in maniera ridotta per poche settimane ( danneggiano comunque?)
    Grazie

    Reply
    • Marco Ferrari | 17 Febbraio 2017 at 09:47
       

      Ciao Antonio, grazie per aver letto e apprezzato l’articolo.
      Il danno in quel caso potrebbe essere anche peggiore perché le sostanze devono essere prima gestite ed elaborate dal fegato…se non altro con le iniezioni vanno direttamente dove dovrebbero andare. Non è un incentivo, solo una spiegazione logica…
      Anziché chiedere delucidazioni su questi argomenti, dovreste concentrarvi sullo stilare programmi di allenamento e nutrizione impeccabili, studiati sulla singola persona e sulle sue caratteristiche e necessità.
      Saluti

      Reply
  14. Daiana | 7 Agosto 2017 at 20:32
     

    Ciao,grazie mille per aver scritto in parole semplici gli effetti degli asteroidi ,volevo sapere per un ragazzo di 15anni se gli effetti sono peggiori o sono come elencati qui sopra?
    Grazie?

    Reply
    • Marco Ferrari | 8 Agosto 2017 at 12:40
       

      Ciao Daiana, ricordo che si dice “steroidi”… sì, sarebbe ancor più devastante, tanto da compromettere lo sviluppo e la vita intera

      Reply
  15. michelle | 16 Marzo 2019 at 09:38
     

    Ciao, io sono capitata qua giusto per curiosità. In precedenza, devo essere sincera, avevo pensato anch’io all’utilizzo di certe sostanze dopanti ma poi fortunatamente ho cambiato idea.
    Vorrei chiederti però una delucidazione sulla creatina monoidrato per un maggiore sviluppo della massa. Potrebbe essere funzionale o ci sarebbero delle controindicazioni anche in questo caso?
    Grazie
    Michelle

    Reply
    • Marco Ferrari | 16 Marzo 2019 at 14:24
       

      Ciao Michelle, ti ringrazio per aver letto l’articolo e mi fa piacere che tu abbia cambiato determinate idee…
      La creatina però fa parte del mondo degli integratori e non ha nulla a che vedere con le sostanze dopanti di cui ho parlato nel post, pertanto il suo impiego può essere molto utile durante la propria programmazione, soprattutto nei periodi di forza. Si tratta comunque di uno degli integratori (ergogenici) con maggiori riscontri scientifici.
      Se viene utilizzata con criterio e da soggetti sani, non vi è nessuna controindicazione. Consiglio la lettura di questo articolo di approfondimento:
      https://www.muscolarmente.com/creatina-monoidrato-dosaggi-e-utilizzo
      Saluti

      Reply

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto !!
Send this to a friend