fbpx

Diario di allenamento in palestra - Muscolarmente

Diario di allenamento in palestra

Uno dei modi migliori per avere sotto controllo il proprio andamento in palestra è quello di tenere un diario di allenamento. In questo modo è possibile codificare il proprio piano di azione e avere un feedback positivo per riuscire ad analizzare l’efficacia dei tuoi workout giorno per giorno.

Può capitare che la memoria ogni tanto faccia cilecca, magari perché si è molto impegnati o si stanno gestendo mille cose insieme; in questo caso il mio consiglio innanzi tutto è quello di darti una calmata e cercare di organizzare/ottimizzare bene i tuoi tempi.

diario di allenamentoIl diario di allenamento potrebbe essere il sistema migliore per tenere traccia del tuo andamento e organizzare meglio i tuoi obiettivi.

Uno dei motivi per cui potresti avere degli stalli nella fase di crescita muscolare potrebbe essere dato dal non sapere di preciso cosa può essere più efficace per te; in tal caso un’ottimo metodo per ovviare a questo problema è proprio quello di tenere il nostro famoso diario di allenamento, dove metterai per iscritto tutti i tuoi allenamenti e i tuoi progressi in modo da poter eventualmente individuare i tuoi problemi.

In poche parole se non ricordi cosa sia stato efficace per te nei workout precedenti, allora i risultati ottenuti diventano più casuali che calcolati. In tal caso registrare per iscritto la tua attività di allenamento, potrebbe permetterti di individuare e risolvere i tuoi problemi.

Il modo più tradizionale per gestire il diario è quello di registrare ogni giorno gli esercizi eseguiti, il numero di set e di ripetizioni e i pesi utilizzati in ogni esercizio e in ogni set. Ma nessuno ti vieta di ampliare ulteriormente il tuo diaria annotando anche le eventuali ripetizioni forzate, il ritmo del workout e tutti gli altri dettagli del caso, come i cambiamenti nella tecnica o nell’ordine e nella scelta degli esercizi.

Se non ti piace l’idea di girare per la palestra con un blocco appunti o foglietto che sia, potresti dedicare qualche minuto la sera per compilare il tuo diario di allenamento per filo e per segno, così da poter articolare il programma di allenamento nella sessione seguente.

Non ti dico di utilizzare lo smartphone anche se so bene che la tecnologia può venire in aiuto con un sacco di applicazioni, anche solo per un semplice block notes virtuale…ma io sono per la filosofia che almeno in quell’ora i telefoni dovrebbero stare spenti e chiusi nell’armadietto. Trovo veramente fastidiosi e ridicoli quei ragazzi e ragazze che passano tutto il tempo su Facebook o su WhatsApp in palestra.

Tornando al nostro discorso progressi, ora mettiamo caso che nella tua prossima seduta, al momento di caricare il tuo bilanciere per lo squat, non ricordi esattamente il peso che avevi utilizzato la volta precedente (o magari i tempi di recupero che avevi tenuto) a maggior ragione poi se lavori in split routine come molti e fai gambe una volta a settimana…Ecco in tal caso, questo sistema ti permetterebbe di inserire un tempo di recupero corretto, sollevare un carico più pesante e raggiungere i progressi che meriti di ottenere.

Inoltre tutto questo può anche contribuire ad accrescere la tua motivazione e la tua determinazione nel voler fare meglio rispetto ad esempio al workout precedente. Esaminare le varie sessioni di allenamento, visualizzare i progressi ottenuti di volta in volta potrebbe spingerti maggiormente a eseguire ogni set con la massima intensità.

Il diario di allenamento vale anche per la dieta!

Ovviamente il fatto di tenere un diario, vale anche per quanto riguarda il discorso alimentazione, cosa fondamentale per un bodybuilder e per uno sportivo in generale.

A tal proposito mi vengono in mente le tante domande che spesso ricevo in posta, nei commenti o di persona, in cui mi si chiede se questa o quell’altra dieta vadano bene…in tal caso spesso sono io a girare la domanda in altro modo, chiedendo a chi si allena quale sia il suo consumo calorico giornaliero. Sai cosa mi rispondono nella maggior parte dei casi? “Non lo so“. Come diavolo fai a voler migliorare, voler aumentare la massa muscolare, dimagrire o definirti se non sai neanche cosa stai mangiando, quante calorie, quali e quanti macronutrienti ti servono per affrontare la TUA giornata?

Quindi ecco che parlando di alimentazione non dico soltanto che può essere utile tenere un diario su cui riportare le quantità di calorie, proteine, carboidrati e grassi necessari alla tua alimentazione…È OBBLIGATORIO!

Se il tuo peso non aumenta probabilmente stai sbagliando qualcosa nel tuo piano alimentare ma se non sai nemmeno quello che stai facendo come e dove puoi pretendere di intervenire? Ecco che calcolando e segnando tutto quello che fai, puoi facilmente individuare dove andare ad aggiungere magari delle calorie necessarie.

Di regola il peso andrebbe controllato una volta a settimana, la mattina a digiuno; ma occorre ricordare sempre che la bilancia è uno strumento pressoché inutile, poiché non ti permette di sapere cosa sta realmente accadendo all’interno del tuo corpo, quindi prendila sempre con la dovuta accortezza e considera eventualmente di fare una valutazione della composizione corporea.

Cerca sempre di porti degli obiettivi realistici, fattibili e concreti. Registrare per iscritto la propria tabella di marcia è un ottimo metodo per individuare i problemi prima che diventino dei gravi ostacoli sul sentiero della continua crescita!

Marco Ferrari - Author

Personal Trainer certificato ISSA, motivatore e grande appassionato di sport e cultura fisica. Specializzato in allenamento e corretta alimentazione sportiva. Muscoli e nutrimento impeccabile, sono il segreto per salute, prestanza e longevità. Ma ognuno necessita del suo programma...

3 Comments

  1. Lorenzo | 25 Gennaio 2012 at 14:32
     

    Non mi stancherò mai di farti i complimenti per la qualità di questo sito.

    Sembrerei di parte, ma davvero, ho scoperto ieri il tuo sito e devo dire che è veramente ben fatto!

    In merito all’articolo.. hai dei suggerimenti sui tipi di dati da raccogliere?
    Come classificarli?

    Grazie mille

    Reply
    • Marco Ferrari | 25 Gennaio 2012 at 15:34
       

      Ti ringrazio molto Lorenzo, mi fa piacere vedere che il mio lavoro è apprezzato, dopo tutto è quello che mi da stimolo e energia per andare avanti e creare sempre qualcosa di nuovo.
      Guarda è molto semplice, basterebbe un normalissimo foglio a tabella, fatto con Word per esempio, ma anche a mano, con indicata la data, il tipo di esercizio effettuato e il peso utilizzato in ogni ripetizione. Poi spazio alla creatività. E come ho detto nell’articolo tenere traccia anche dell’alimentazione, con la ripartizione dei nutrienti ecc.
      In futuro potrei inserire qualcosa io per il download dal momento che ho in progetto un libro.

      Reply
      • Lorenzo | 25 Gennaio 2012 at 16:09
         

        Si, io ho iniziato a farlo, ho anche un bel progettino in testa 🙂
        Magari se ho domande più specifiche ti contatto 🙂

        Reply

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto !!
Send this to a friend